Maurizio Tortora

Nato a Napoli il 25/ 09/ 33 da padre Cilentano (Ascea) e da madre napoletana.
Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Napoli.
Specialista in Radiologia Medica e Terapia Fisica.
Medico Sportivo.
Medico di Bordo.
Medico del Lavoro.
Radiologo Ospedaliero.
Direttore responsabile radiologo del Poliambulatorio C.E.M. di Casalvelino.
Direttore responsabile del Reparto di Radiologia della  clinica L. Cobellis di Vallo della Lucania.
Ha prodotto N° 33 Pubblicazioni Scientifiche.
Socio fondatore del Circolo Canottieri Napoli.
Socio ordinario del Panathlon Napoli.
Socio ordinario dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport.
Arbitro di Pallanuoto serie A.
Medico Sportivo della F.I.N. (Federazione Italiana Nuoto).
Iscritto alla categoria Master negli sports nuoto e canottaggio.
Ha partecipato al Premio Lanciano per la Poesia Dialettale classificandosi tra i primi 25 poeti su 106 concorrenti nel 1972.
Nel 1974 è stato classificato al 6° posto nella Terza Edizione del Premio Internazionale di Poesia in Vernacolo “Giuseppe Marotta”, con la poesia “A’VINNIGNA”.
Ha partecipato a tutti i Premi Alento (poesia in vernacolo cilentano) fin’ora svoltisi ricevendo attestazioni di benemerenza.
Nel 1977 ha pubblicato per le “Edizioni del Delfino Napoli” una silloge di poesie in dialetto Cilentano dal titolo “CILIENTU MIA”
Ha partecipato come “ospite” a numerose audizioni radiofoniche ed interviste presso emittenti  radio cilentane.
Ha partecipato il 5/3/1993 alla manifestazione “Una Regione nella Regione il Cilento” promossa dal Circolo Artistico Politecnico di Napoli, con la dizione di sue poesie e di canti popolari cilentani.
Ha partecipato nel 1997 al Primo Premio Nazionale di Poesia “Parmenide” ricevendo Diploma di Benemerenza e Vittoria Alata per l’opera inedita “SI’ SAPURITA”.
E’ ospite abituale di manifestazioni culturali cilentane.
Il 4/01/1998 ha tenuto con il cantautore Franco D’Angiolillo, al Teatro Don Bosco di Roma, il primo tempo dello spettacolo “Napoli e non solo”, con una dizione di sue poesie in dialetto cilentano.
Nell’agosto 1998 ha tenuto a Marina di Ascea, con il cantautore Franco D’Angiolillo,uno spettacolo di canti e poesie cilentane.
Nell’ottobre 1997 ha tenuto presso l’associazione culturale Giustino Fortunato di Napoli, un “Incontro col Cilento” con una lettura dei suoi versi in dialetto.
Ha conseguito il 29 Maggio 1999 – Terme di Salsomaggiore – il secondo premio di poesia, al Premio Internazionale di Poesia e Narrativa – Medico Europa.
Ha conseguito il 26 Giugno 1999, medaglia d’oro per liriche in vernacolo cilentano, al Concorso Nazionale indetto dal mensile “Brontolo”.
Ha conseguito il 30 Ottobre 1999, il secondo premio al Concorso Nazionale “Medico Poeta 1999”, indetto dall’ Academia Medicorum Litteratorun di Vicenza.
Ha conseguito nell’Agosto 2000, il secondo premio al Concorso Nuovi canti Cilentani, con la lirica “Cilientu” musicata da F. D’Angiolillo.
Ha conseguito nel settembre 2000 il primo premio al Premio Nazionale di Poesia (Parmenide) con una lirica in dialetto cilentano “Cu Parmenide oi”.
Ha conseguito il II posto al Concorso “Nuovi Canti Cilentani” – Agropoli 15/9/2001 con la poesia “Maronna jè chi luna”, musicata dal Maestro Gianfranco Marra.
Ha ricevuto il 10/8/2003 Premio Speciale della Cultura dall’Associazione Pro-loco S. Martino di Laureana Cilento, organizzatrice del Premio di Poesia San Martino: “Versi tra le Stelle”.
Ha pubblicato nel Luglio 2004 (La Fabbrica dei Suoni Editore Agropoli) una silloge poetica in dialetto cilentano dal titolo “A MÚSÈCA MEA”, con traduzione in lingua ed in inglese e con CD audio di poesie recitate dall’Autore.
Ha ricevuto il 9 agosto 2009 Premio Speciale di Poesia  “S.Martino”  VII Ed., “Versi tra le Stelle”, con la poesia in vernacolo Cilentano “Li Sordi sutta li Rraggi “icchisi”.
Ha ricevutoli 28 agosto 2009 Attestato Speciale per la partecipazione al primo concorso di poesia Cilentana, nella  manifestazione “Una Serata d’Agosto di Musica e Poesia” in San Mauro La Bruca.
Il 16 giugno 2010, gli è stata conferita la nomina di “Socio Onorario” dell’Associazione A.SS.O.TU.R. per la sua “fervida passione ed opera culturale rivolta al Cilento ed ai Cilentani”.
La  Direzione del Mensile di Informazione del Cilento “Cronache Cilentane”, in occasione della XX Edizione degli Incontri Mediterranei, svoltasi a Pioppi il 12 Agosto 2010 , lo ha premiato quale “Sensibile e Illuminato Cantore” dell’anima del Cilento .
Il 13 Novembre del 2011 gli viene conferito DIPLOMA DI MERITO in occasione del 25simo Anniversario di impegno nella cultura cilentana della PRO-LOCO S:Martino Cilento.
Ha pubblicato nel Settembre 2013 (Centro Promozione Culturale per il Cilento di Agropoli)
una silloge poetica in dialetto cilentano dal titolo “’A VINTULÈRA RI LU CIELO”, con DVD audio di poesie declamate dall’autore.
Il 15 luglio 2016 alla IX Ed. Mostra/Concorso “Foto in Versi” promossa dalla Pro-Loco S.Martino Cilento, gli viene conferita Targa di Merito per la migliore poesia dal titolo “Tramuntu”
Ha composto (musica e versi) una canzone dal titolo “CANZUNCELLA CILENTANA”, conseguendo il primo posto al concorso Nuovi Canti Cilentani-Agropoli.
Per circa  20 anni legge nelle piazze del Cilento ed in incontri culturali dentro e fuori del Cilento,  i suoi versi in dialetto che questa terra gli ispira.

Lascia questa terra il 07-10-2017 ad Ascea Marina

Il suo ultimo saluto la famiglia tutta lo celebra nel suo luogo più caro
di fronte casa vicino al mare.

A-Dio Oj’PA’!