Lo Spettro dell’Agire

I Visione                | Shakespeare   LO SPETTRO DELL’AGIRE | L’Alba  

IL SOGNO DI AMLETO| La prima Visione, è da percepirsi come un vero e proprio sogno teatralizzato, il sogno di Amleto, inteso come Uomo Contemporaneo alle prese con il proprio INDUGIO. L’Azione, volutamente  scomposta in frammenti, apparentemente privi di una continuità logica o di un logico  significato, travolge la figura dell’Uomo -Amleto in un vortice di immagini, suggestioni, voci, di cui diventa lui stesso artefice.  Gli attori, qui nelle vesti di becchini, si aggirano come ombre in un cimitero, all’ALBA di un giorno senza tempo, rievocando le figure dell’opera Shakespeariana, attraverso la sfera onirica. Hamletica, qui triplice figura mitologica, come una sorta di statua vivente, dialoga con l’Uomo-Amleto travolgendolo in un susseguirsi, frenetico , di riflessioni sulla sua incapacità di agire. L’azione “in-cantata”, volutamente caotica, in cui la figura di Hamletica, “fecondità dell’essere”, si fa pensiero e voce della coscienza, affronta così l’eterna questione del to be or not to be, qui intesa come to do or not to do.

Guarda la scheda dello studio da cui è stato tratto Lo Spettro dell’Agire. Clicca Qui!
lo spettro dell'agire (2)
lo spettro dell'agire (1)
lo spettro dell'agire (3)
lo spettro dell'agire (4)
lo spettro dell'agire (5)
lo spettro dell'agire (6)
lo spettro dell'agire (8)
lo spettro dell'agire (10)
lo spettro dell'agire (7)
lo spettro dell'agire (9)
lo spettro dell'agire (11)
lo spettro dell'agire (12)
lo spettro dell'agire (14)
lo spettro dell'agire (15)
lo spettro dell'agire (13)